Scarpe col tacco: sei sicura di conoscerle tutte?

Se gli uomini sanno tutto di calcio, motori e bricolage, le donne sono generalmente delle vere esperte di capelli profumati, rossetto e scarpe col tacco. Bisogna conoscere però la propria materia, ma vi siete accorte di quante tipologie di tacchi esistano?

Non sia mai che ci sfugga un’imprecisione di fronte all’amica fashionista, o che prendiamo fischi per fiaschi alla ricerca della scarpa col tacco perfetta di questa collezione Autunno-Inverno. Ecco i principali tipi di scarpe col tacco.

1) Tacco a spillo

Quando si pensa ad una scarpa da donna, subito nella nostra testa si delinea un tacco di questo genere. Si caratterizza perché parte dal tallone e continua ad assottigliarsi offrendo una base d’appoggio di meno di un centimetro quadrato; è una calzatura che non è facile da portare ma chi ci riesce, lo calza con disinvoltura acquisendo di certo una postura elegante e sicura. Di solito viene portato con la gonna ma risulta molto sofisticato se abbinato ai pantaloni.

2) Tacco a stiletto

Viene erroneamente confuso con il tacco a spillo ma in questo caso tra l’attaccatura e la parte finale non si ha un assottigliamento progressivo; nel complesso il tacco rimane abbastanza uniforme anche se si sfina leggermente e la base d’appoggio è più ampia rispetto al tacco a spillo. Questa tipologia è spesso abbinata ad un plateau per dare l’opportunità di donare parecchi centimetri alla statura.

3) Tacco a cono

È un tacco longilineo ma con la base decisamente più ampia, che garantisce maggior stabilità. Si differenzia per essere triangolare e geometrico e la diversa larghezza tra attaccatura e base è evidente. Sono le scarpe col tacco più utilizzate dalle donne in carriera che, spostandosi da un appuntamento all’altro, non vogliono rischiare l’incolumità delle proprie caviglie!

4) Tacco a triangolo

Possiamo considerarlo un cugino del tacco a cono e si caratterizza per la sua forma che ricorda ovviamente un triangolo, non è così facile da portare perché nonostante l’attaccatura con il tallone sia abbastanza ampia, l’appoggio a terra avviene in meno di un centimetro quadrato. Non raggiunge mai altezze spropositate e infatti non va oltre i 4 centimetri. È perfetto se indossato con qualsiasi pantalone, meglio se jeans.

5)Tacco a colonna

Tacco must degli anni ’80, ha mantenuto una certa notorietà negli decennio successivo grazie alle Spice Girls che lo utilizzavano per poter ballare nei loro tour e sta ritornando questo inverno.  Si distingue per essere un tacco che ha la stessa larghezza per tutta la sua altezza, è perpendicolare al suolo e viene definito “rigoroso”. Per queste sue caratteristiche è utilizzato in ambienti formali assieme ad una giacca e a un pantalone palazzo.

6)Tacco texano

È il tacco più famoso del Far West! Lo abbiamo visto in centinaia di film ma viene proposto spesso dagli stilisti. Un tacco texano non è mai alto, la sua altezza non super mai i 3 centimetri ed è super rientrante. Di sicuro non sono dei tacchi che sono presenti negli armadi di tutte, ma la versione “classica” in legno e cuoio può essere considerata un evergreen…viene utilizzata nel Far West da due secoli!

7)Tacco + plateau

Non è solo una scarpa con tacco, è una vera e propria benedizione per le donne più mignon e per tutte le ragazze che si trovano per più di 2 ore in piedi sulle proprie scarpe col tacco. Il plateau dà stabilità e permette alla pianta di riposare, visto che il peso non viene scaricato solo sul tallone ma su tutta la calzata. Ha una storia illustre, dalla Cina alla nobiltà veneziana ed ha pure calcato le scene dei teatri. Nessuna meraviglia che questa combinata sia ancora oggi tra le più richieste ed apprezzate.

Articoli recenti

Digita e premi Invio per cercare

edizione_straordinaria_28Style_Tips_44