Décolleté e denim: partner in crime

Il jeans è il capo che non può mancare nel nostro armadio! Nelle giornate di indecisione assoluta lui rimane l’unica certezza a cui aggrapparci. Ma lo sapete che negli anni è diventato un simbolo?

Lunga vita al jeans denim!

Jeans deriva dalla parola Jeane, il nome francese con cui si definiva Genova, la città da cui arrivavano i carichi di fustagno prodotti nel Nord-ovest italiano, che erano talmente resistenti da diventare il capo preferito dai marinai che passavano tanto tempo in mare. che furono man mano usati capi dai marinai viso che duravano nel tempo. Anche se quello che veniva definito “tessuto blu” era utilizzato principalmente per confezionare i sacchi di materiale e le navi e ben presto il “bleu de Genes” si trasformò in “blue-jeans“.

Simile è anche l’origine della parola denim che deriva dal nome dato dai francesi ai pantaloni utilizzati dai marinai genovesi “Nimes”.

 

Jeans denim: il simbolo di tante battaglie

Durante la Seconda Guerra Mondale gli Stati Uniti crearono un’eroina chiamata “Rosie the Riveter” (Rosie la Rivettatrice) che simboleggiava le sei milioni di donne americane che avevano sostituito gli uomini in guerra lavorando al loro posto nelle fabbriche. Rosie veniva raffigurata con i capelli raccolti in un fazzoletto mentre indossa pantaloni e camicia jeans.

Negli anni ’50 grazie a icone come James Dean in “Gioventù Bruciata” o Marlon Brando ne “Il Selvaggio” divenne simbolo del bad boy conquistando i giovani. Il denim fu in prima linea anche durante le contestazioni studentesche del ’68 perché grazie alla sua essenzialità era perfetto per esprimere il rifiuto verso la società impostata dei propri padri sempre vestiti in giacca e cravatta. Negli URSS addirittura il governo provò a contrastare la loro diffusione, proprio per il messaggio di libertà che contenevano. A questo poi si aggiunse l’ideale hippie degli anni ’70 che prevedeva jeans denim a zampa di elefante o sfrangiati.

PER APPROFONDIRE: 5 scarpe donna per 5 tipi di jeans

Jeans denim oggi: simbolo di stile

Dalla copertina dell’album di Bruce Springsteen “Born in the USA” finalmente il jeans viene completamente sdoganato… pensate che prima non poteva entrare nei ristoranti. Al giorno d’oggi le cose sono cambiate e il jeans è utilizzato dappertutto: dai costumi, alle cover…. Alle nostre scarpe!

Un jeans denim si abbina facilmente, sapete qual è il nostro abbinamento preferito al momento? Le décolleté argentate abbinate ad un jeans slim. È una base sui cui è possibile creare qualsiasi tipo di look: se abbinato con i giusti accessori è capace di essere sempre all’altezza della situazione. Per andare a lavoro basta aggiungere una blusa colorata, per la sera basta aggiungerci una pochette e per il fine settimana una t-shirt!

Anche tu ami il jeans denim? Facci sapere la tua utilizzando l’Hashtag #EssereOriginale!

 

Articoli recenti

Digita e premi Invio per cercare

Aperture_Straordinarie-neg1200x1200_Donna_Aprile